Progetto Summit


(Servizi Ubiquitari MultiMediali per l'Innovazione tecnologica e Telematica)

Coordinatore: Ing. Kussai Shahin
Coordinatore WP5: Ing. Andrea Conti

Durata progetto: 2004-2006

Sito Ufficiale: http://summit.aster.it/

Partners: Aster, Cineca, CNIT - Consorzio Nazionale Interuniversitario per le Telecomunicazioni, CNR - Consiglio Nazionale delle ricerche, Digicittà, Università degli studi Bologna, Istituto Ortopedico Rizzoli

 

Progetto

Il progetto SUMMIT prevede la realizzazione di attività di ricerca in ambito multimediale e persegue l'obiettivo di sviluppare una piattaforma di "tecnologie abilitanti" (comprendenti hardware, reti e software), in grado di permettere l'implementazione di applicazioni multimediali in campi molto diversi (come la sanità, il commercio, il mondo della ricerca e la Pubblica Amministrazione) in tempi e a costi competitivi. Inoltre, per dimostrare le potenzialità di tali tecnologie, sono stati sviluppati, a livello di prototipi pre-competitivi, tre significative applicazioni con un valore rilevante.
 

Fra questi, l'UdR CNIT di Bologna coordina le attività di progetto e realizzazione del dimostratore relativo al work-package 5 "Piattaforma integrata e cooperativa per la condvisione, ad alta interattività, di laboratori distribuiti nel territoro, per lo sviluppo, il design e il testing di prodotti" a cui partecipano CNIT (UdR BO, FE, PR), CNR, CINECA, Digicittà ed ASTER.
 

Lo scopo di questa attività è la cooperazione fra risorse distribuite in una rete di laboratori della RER intendendo l'accezione più generale possibile per il termine risorsa (strumenti, dispositivi, archivi e materiale multimediali) per fornire all'utente, in modo trasparente e grazie ad opportune tecnologie di comunicazione, esperienze aumentate rispetto a quelle possibili con le risorse disponibili localmente.

 

Grazie all’esperienza maturata in precedenti progetti (Multimedialità, Teledoc2, VICom) finanziati da CNR e MIUR,
ed alle evoluzioni introdotte col progetto SUMMIT si è realizzata una piattaforma per laboratori in rete in grado di:

  • configurare strumenti distribuiti su rete eterogenea (in SUMMIT sono state realizzate interfacce grafiche user-friendly mediante Java che rispetto a soluzioni proprietarie in commercio aumentano la  portabilità sia di sistema operativo che di tipologia di terminale: PC, notebook, PDA, cellulare…)
     
  • configurare collegamenti (matrice di collegamento) e circuiti programmabili basati su DSP e FPGA (estensione del concetto classico di telemisura che era intesa solo come configurazione di strumenti)
     
  • prenotare risorse via web (sistema di scheduling per gestione multiutenza)
     
  • far cooperare fra risorse distribuite, in modo trasparente per l’utente


 

3D laboratory user interface with remote instrument control